Vincenzo Russo

Nato a Napoli nel 1989. Si accosta al cinema sin da giovanissimo, maturando con gli anni una passione per l'immagine che trasferirà nella sua attività di fotografo e videomaker. Nel settembre 2013 fino al giugno 2014 frequenta il corso di fotografia annuale presso il Centro di Fotografia Indipendente di Napoli, coordinato dal fotografo Mario Spada. Dal febbraio 2015 partecipa al Laboratorio Irregolare di Antonio Biasiucci, durante il quale sviluppa un progetto fotografico teso ad approfondire il tema della riproducibilità dell'opera d'arte.

"Hic et Nunc"

Il viaggio di Vincenzo Russo, videomaker e fotografo, si è sviluppato tra le fabbriche che riproducono statue classiche in giro per l'Italia, dalla Toscana al Veneto, dal Lazio alla Lombardia, dall’Emilia-Romagna alla Liguria, spesso durante giornate nuvolose.  Assecondando il metodo, con la Pentax 645 e un diaframma chiuso, ha trascorso giornate intere, letteralmente immerso tra le statue, registrando una rivelazione lenta, un progressivo farsi immagine sulla retina. Lo sguardo fotografico crea una relazione densa, una completa reciprocità tra il soggetto e l’oggetto, la macchina e le cose, la realtà e la rappresentazione.

Le immagini giocano con la natura “riproducibile dell’opera d’arte”, rappresentano il ripetersi del medesimo modello di tradizione classica o neoclassica, collocato sullo sfondo della fabbrica. Le statue, in più copie, si appropriano dello spazio, si fanno ritmo e colore naturali, libere da influenze culturali e sociali. L’aura già persa, viene ricostituita fotograficamente, con la performance dell’occhio macchina, con l’interazione dello spettatore. Le riproduzioni si agganciano agli oggetti e agli spazi, alle cornici contestuali, l’immagine libera dal progetto industriale e dal destino del giardino quegli oggetti, restituendoli ad una vitalità primaria, come la natura del tempo che modifica e reimmagina le statue, le fa emergere dai colori nuovi di muri e vetri, tra le forme di reti e pedane. Il paesaggio è completamente rideterminato soggettivamente, come nella scuola americana, portando con sé gli echi profondi una riscrittura mediterranea.

Scan005 copia
Scan034def copia
RUSSO004b copia
010def copia
006 copia
013bis copia
PROVA copia
Scan032 def copia
Scan037def copia
Scan030def copia
002
009 copia
RUSSO008prova copia
russo 03 copia
Scan020def copia
lab/02
Mostra altro
Pasquale Autiero
Ciro Battiloro
Valentina De Rosa
Maurizio Esposito
Ivana Fabbricino
Vincenzo Pagliuca
Valerio Polici
Vincenzo Russo